mercoledì 8 luglio 2020

Uccisi per essere diversi

In questa foto del 1964 pubblicata dall'FBI, i corpi di tre operatori dei diritti civili vengono scoperti in una diga di terra a sud-ovest di Filadelfia, nel Missippi, scrive Deb Kiner. La fotografia è stata inserita come prova dell'accusa nel processo a Edgar Ray Killen del KKK, condannato nel 2005 per tre accuse di omicidio colposo in seguito alla morte di James Chaney, Andrew Goodman e Michael Schwerner.

Nell'estate del 1964, i tre ragazzi stavano aiutando i neri a registrarsi per votare in Mississippi e furono brutalmente assassinati.

James Chaney di Meridian, Miss., E Andrew Goodman e Michael Schwerner di New York stavano lavorando alla campagna estiva sulla libertà per i diritti civili. Si erano incontrati con la congregazione di una chiesa nera che era stata incendiata.

Il 29 giugno 1964, l'FBI iniziò a distribuire le loro immagini. I tre, che facevano parte del programma "Freedom Summer", furono rapiti, uccisi e sepolti in una diga di terra nella campagna di Neshoba County.

Chaney era stato accusato di eccesso di velocità e tutti e tre erano stati messi in prigione.

Dopo essere rilasciati, nessuno li vide più.

Si scoprì più avanti che erano stati rapiti, fucilati a morte e sepolti.

Leggi altro in "Il coraggio della speranza", racconto dal libro Amori diversi, Tempesta Editore.

Nessun commento:

Posta un commento