martedì 19 maggio 2020

Una coppia diversa contro il mondo intero

Mildred e Richard, una coppia diversa, lei nera e lui bianco, volevano solo sposarsi, nulla di più e niente di meno. Eppure le parole dell’accusa
fecero di tutto per travolgere i due amanti: “Signori della corte, signori e signore della giuria. Siamo qui riuniti in un processo che io definisco esemplare. La decisione che vi viene chiesta oggi non riguarda esclusivamente i presenti, ma deve divenire monito e guida per i nostri figli e per tutti coloro che avranno la rettitudine di onorare se stessi e la propria vita con una degna moralità.
“Mai come oggi questa parola è a rischio.
“I giovani, ovviamente, ma soprattutto tanti cattivi maestri si fanno simbolo di uno stile di vita privo di regolamento alcuno.
“Il matrimonio non è una qualsiasi unione tra persone umane. Esso è stato fondato dal Creatore con una sua natura e proprietà essenziali. Nessuna ideologia può cancellare dallo spirito umano la certezza secondo la quale esiste matrimonio soltanto tra due persone della stessa razza, che per mezzo della reciproca donazione personale tendono alla comunione delle loro persone. In tal modo si perfezionano a vicenda, per collaborare con Dio alla generazione e alla educazione di nuove vite…”
Ciò malgrado, alla fine, i nostri vinsero e vissero felici per il tempo che gli fu concesso...

Leggi altro in "Loving contro Virginia", racconto dal libro Amori diversi, Tempesta Editore.

Nessun commento:

Posta un commento