venerdì 15 maggio 2020

I nemici della diversità

Che testardi, i nemici della diversità.

Sono creature ottuse, con il delirante scopo di imporre al prossimo la loro miope narrazione delle cose.

“Maledetti diversi!” berciano talvolta bruciando la gola infiammata dell’ira. “Tornatevene da dove siete venuti...”
“Sbagli della natura”, urlano altre, “voi non siete come noi.”
“Sicuro”, ribattono con orgoglio gli interessati, “e per fortuna!”

Che ci volete fare, le discussioni tra i folli tutti gli altri sono tutte un po’ così, tra insulti puerili incomprese e repliche.

“Anime incivili”, gridano gli accecati dall’odio.

“Almeno noi abbiamo un’anima”, rispondono i bersagliati.

“Brutti infedeli”, sbavano i primi.
E come reazione sono l’eco delle parole di questi ultimi, ormai rimasti soli a strillare al vento.
Perché questo fa il pazzo quando si convince di essere il più savio tra tutti: finisce per prendersela con il vuoto e con se stesso, senza soluzione di continuità...

Leggi altro su “Il dono della diversità”, Tempesta Editore

Nessun commento:

Posta un commento