martedì 31 marzo 2020

Il paese delle diversità

Il paese delle diversità non è una nazione formata da abitanti perfetti.

Il paese delle diversità rispettate potrebbe anche esse quello dove hanno vissuto, amato e sofferto, e ora riposano immigrati come il mio papà, il quale ha lavorato con onestà sino alla fine dei suoi giorni, affrontando l’ottusa ignoranza e la cieca paura verso il prossimo con lodevole coraggio.

Il paese delle diversità amate potrebbe essere quello delle persone semplici che incontriamo tutti i giorni, che non trovate tra i monitor dei cellulari con milioni di followers, ma solo sulla via, camminando sul marciapiede o stretti nel metrò insieme a voi.

Il paese delle diversità riscoperte è composto da
creature che sacrificano ogni istante della loro normale esistenza per donar un po’ di sollievo alle proprie famiglie e anche a degli sconosciuti, senza però sentirsi in diritto di giudicare tutti gli altri.

Il paese delle diversità sottovalutate è intorno a noi, sotto i nostri stessi occhi, ma non ancora abbiamo avuto la forza necessaria per osservarlo e apprezzarlo…

Leggi il resto su “Il dono della diversità”, Tempesta Editore

Nessun commento:

Posta un commento